Scienza delle costruzioni

espandiMeccanica delle strutture - Scienza delle costruzioni

Codice identificativo insegnamento: 096638
Programma sintetico: Scienza delle costruzioni Il modulo si propone di fornire agli allievi i principi e i metodi per la verifica di travature piane, in campo elastico e soggette a carichi statici. Il criterio utilizzato è quello degli stati limite (ultimi e di servizio). Questo richiede il calcolo dello stato di sforzo, di deformazione e degli spostamenti provocati da cause fisiche note (forze, variazioni termiche e spostamenti impressi) e il loro confronto con le caratteristiche dei materiali utilizzati e le esigenze di funzionalità. I metodi sviluppati trovano il loro naturale sviluppo nei corsi successivi di tecnica delle costruzioni e di geotecnica. In dettaglio i contenuti dell'insegnamento sono i seguenti: 1. Strutture monodimensionali piane: gradi di libertà e vincoli; strutture isostatiche ed iperstatiche; casi anomali. 2. Strutture isostatiche: determinazione delle reazioni dei vincoli e delle azioni interne; le strutture reticolari. 3. Statica dei continui deformabili: stati di sforzo e di deformazione; condizioni di equilibrio e di congruenza; legame sforzi-deformazioni. 4. Il problema di De Saint Venant: azione assiale; flessione; torsione; flessione composta; combinazioni. 5. Il postulato di De Saint Venant e le sue conseguenze nelle applicazioni tecniche. 6. Il calcolo degli spostamenti: teoria della curva elastica per le travi inflesse; il principio dei lavori virtuali. 7. Strutture iperstatiche: calcolo delle reazioni dei vincoli ed influenza di cedimenti di vincolo e di variazioni di temperatura. 8. La verifica della resistenza. 9. La stabilità dell'equilibrio elastico.

Prima prova in itinere:

 

Appelli d'esame